Vanise Rezende - clique para ver seu perfil

L`ALBA

28 de setembro de 2014



Dove vivo mi è possibile contemplare
Le mile face dell´aurora e del tramonto
Poetico fenomeno dell´inquieta terra
Che dansa e si muove intorno al sole.

Di qua guardo le mattine della mia vita
E ogni aurora che nasce mi riporta al suo tramonto.





Le albe seguono a generare la sua luce
E irrompono dietro la fila di edifici
Construiti alla margine del fiume
Che si rilascia sulle vie della città.


Sullo sferico paesaggio di nuvole e collori
L´impressionista visione di ogni nuova aurora.

Immagini in disegni irregolari e indefiniti
Di ombre chiaroscure – il sole ancora a Scherzzare di nascondersi
Nelle nuvole di passaggio –
Si stendono dalla notte fino all´alba
In pennellate di collori e di luce.

Soltanto è possibile intravedere dapertutto
Le misture del verde disteso senza regole
Nella traccia ineguale dei grattacieli
Tutti in bianco con righe a collori
E laggiù le casette sparse per terra.

Il giorno passeggia bambino sulle vie illuminate
Dai raggi che imbelliscono il suo percorso
E dispiegono il mistero soave dell´aurora
Sulla terra finita dell´infinita cortina del cielo.





Oh l´alba del giorno in cui son nata...
La luce del campo alle quattro del mattino
Di un martedi di tenebre
Annunciando la vigilia della Cena
In comemorazione dell´Amore!


   



----------------------------------
Poema di: Vanise Rezende - www.vanidederezende.com.br

Crediti Immagini

Imagine 1 - Recife, presso il fiume Capibaribe - archivio del blog. 
Imagem 2 - Armando Schlindwein - Brusque - SC-Brasil - www.canalrural.ruralbr/fotos
Imagem 3 - Odair Schiefelbein - Agudo - RS-Brasil - www.canalrural.ruralbr.com.br/fotos 

Posts + Lidos

Desenho de AlternativoBrasil e-studio