Vanise Rezende - clique para ver seu perfil

RITRATTO DI DONNA

22 de maio de 2015

Un ritratto di una donna india e fiera mi ha fatto visitare i miei piensieri sulla vita delle donne di tutti i colori, credi e razze, negli hemisferi nord e sud. Sono andata ai miei archivi di ritratti di donne  -  delle espressioni di arte, poesia e bellezza - nel desiderio di fargli un omaggio.




Donna. Semplicemente donna: quella che ha bisogno di avere attenzione con i sentimenti e le parole, con il modo di vestirsi e di pensare, con la forma di guardare e di essere guardata. Attenzione alle cose che dicono quelli con chi vive: il marito, i genitori, i figli, la suocera, il genero e la nuora, gli amici ed amiche. 


Attenzione nell´esporsi, nel dire quel che pensa, nell´arrivare più a fondo nel pensare e - cosa certamente triste - attenzione a non riflettere sulla sua propria vita.  





Questa è l´attenzione  impaurita dei nostri tempi. Paura di conoscere che forse non si stia così tanto soddisfati con la vita che si stà a condurre, con i momenti piacevoli che neppure ci sono più, con il lavoro sempre uguale, chissà superficiale, con le relazioni reticenti, con la invidia, la sicurezza traballante, i sentimenti sospesi.


Paura di questo tempo difficile per gli affari e le istituzioni, impresari e gestori, collaboratori del governo e delle organizzazioni private. Un tempo che si pensa essere più addato ad ascoltare e non ad espressarsi, più conveniente di mostrarsi indiferente che di proporre e lottare.

Un tempo preso a caso, eppure tanto ambito! Non si ha  più tempo da leggere ne da visitare. Un tempo senza conversazioni profonde – lasciato sperdersi nei programmi novellistici della TV, nel Facebook incessante, nel non so cosa fare! Un tempo forse più difficile da viversi rispetto a prima.



La donna quando riflette più profondamente, quando si lascia immergersi, riesce a percepire quello che c´è sotto, nel suo più profondo e, così, il suo sepolto cosciente si presenti snudato e chiaro, così com´è.

Perchè quano la donna si permette di entrare in contatto con il suo proffondo - con quello che è proprio di sè - è capace di rinoscere chi sia lei stessa, e di dare nome al sentimento che la invade, al compromesso  che un giorno ha assunto con sè. Così riuscirà ad assumere il timone della sua propria storia, senza più confabulare contro se stessa, senza più distorcere la sua singolarità. 


Nelle mie divagazioni di oggi ho scritto una canzone/omaggio a tutte le donne luminose, divertente, amate e gracile, che sanno servire e combattere, fedele ai suoi ideali più profondi.
                                                    





Donna... Belleza.
Mistero denso. Intenso.
Delicata forza. Altezza.
Sapore di vita e grazia. 
Incenso.        
Complicità ed interezza.
Segreto inchiudato. 
Grave. Inesplicabile. Immenso.
Desiderio, amore, ternura
Ineguagliabili.
Donna intensa, immensa!
Donna... Umana creattura!









Crediti delle immagine:
India dell´Amazonas - Divulgação Avaaz - 2015
Tre ritratti di donna  - Quadri di Roberto Ploeg, pittore olandese stabilito a Recife, Brasile.                                                              (www. robertoploeg.com.br).

Lavoro sull´immagine di donna - divulgazione senza identificazione di autore.

Donna di  Mozambico - Fulgurante quadro del pittore portoghese José António do Vale Soares, nato em Lourenço Marques (atual Maputo / Moçambique), em 25/07/1927. Faleceu em Porto, em 20/05/1996)
Nota: Le immagine pubblicate in questo blog appartengono ai suo rispettivi  autori. Si qualcuno possiede i diritti di una di queste immagine e desidera che non sia pubblicata  in questo spazio, per favore  facia contato con : vrblog@hotmail.com

Posts + Lidos

Desenho de AlternativoBrasil e-studio